Come

Come scrivere in terza persona un racconto o un romanzo | Studenti.it

Introduzione

Come scrivere un racconto o un romanzo in terza persona
Come scrivere un racconto o un romanzo in terza persona – fonte: getty-images

È probabile che a scuola ti venga chiesto di scrivere un racconto o un romanzo breve in terza persona. Questo strumento narrativo è in realtà utilizzato dalla maggior parte degli autori: l’ambientazione degli eventi riportati nell’opera dà vita a una narrativa semplice e immediata che attira il lettore può ispirare e trasmettere la propria Attenzione.

Il punto di vista in terza persona diventa fondamentale quando si ha a che fare con un gruppo di personaggi e quindi si vuole approfondire il proprio background culturale o psicologico.

Okuma: Come si scrive in terza persona

La narrazione può essere raccontata in terza persona se la storia è raccontata da una persona diversa dai personaggi che ne fanno parte. Il narratore in questo caso può essere onnisciente o limitato al punto di vista di un singolo personaggio, solitamente il protagonista.

Vediamo insieme e più nel dettaglio come scrivere una storia o un romanzo in terza persona .

Un altro consiglio

Iscriviti al nostro canale Telegram Aiuto scuola e compiti: notizie quotidiane e materiale utile per i tuoi studi e compiti!

Lasciati ispirare dalle fiabe

Ayrıca bakınız: Come diventare professore di educazione fisica: corsi online e lavoro

Per sapere come scrivere un romanzo in terza persona, puoi fare riferimento alla struttura narrativa delle fiabe della tua infanzia. Sicuramente avrai ancora qualche ricordo delle storie indimenticabili e senza tempo che leggevi e ascoltavi da bambino: “Cappuccetto Rosso”, “Hansel e Gretel”, “Biancaneve” e tanti altri capolavori della tradizione popolare. Si tratta di fiabe in cui gli autori hanno utilizzato strutture linguistiche e letterarie molto semplici e possono quindi fornire un valido modello per comprendere come condurre una narrazione in terza persona.

Il narratore esterno

Tutte queste storie sono accomunate dalla presenza di un narratore esterno che, come una sorta di narratore, introduce i personaggi mentre appaiono nella narrativa. L’autore non solo fornisce il vero nome del protagonista, ma fornisce anche una descrizione più o meno dettagliata del suo aspetto fisico e del suo carattere. Nella fiaba omonima i fratelli Grimm descrivono Cappuccetto Rosso come una “cara ragazza che tutti hanno amato” e, dopo una breve introduzione al personaggio della nonna, spiegano al lettore il motivo del soprannome della ragazza. In questo caso, il narratore conosce tutti i personaggi della storia, il loro carattere e i loro pensieri; tuttavia, in altri casi è possibile che il narratore sappia solo ciò che il protagonista vede e sa nel corso della storia. Questo tipo di narrazione in terza persona, come accennato in precedenza, viene definita narrazione soggettivamente limitata.

Narrazione Onnisciente o Limitata

Dopo aver abbozzato i tuoi personaggi, prima di procedere con la scrittura vera e propria del romanzo, devi decidere se assumere il ruolo di un narratore onnisciente o se stai fornendo al tuo lettore un punto di vista ristretto .

Nel primo caso, potrai creare un tipo di narrazione caratterizzata da zero focus, dove mostrerai al lettore una panoramica completa dei tuoi personaggi. Potrai quindi non solo descrivere i dialoghi, ma anche i pensieri, i sentimenti e le sensazioni in terza persona. In questo ruolo potrai immergerti liberamente nella psicologia dei personaggi, non conoscerai né il passato né il futuro e potrai raccontare tutto quello che dicono e pensano.

La scelta di una narrativa in terza persona ad angolo ristretto richiede di concentrare la propria attenzione su un singolo personaggio alla volta, seguendolo fedelmente e riportando le sue azioni e i dialoghi in terza persona. In questo caso sembra che la storia sia raccontata dal protagonista in prima persona, ma la forma grammaticale rimane sempre in terza persona.

Ayrıca bakınız: Come arrivare a Clinica Padre Pio a Mondragone con Bus o Treno?

La narrazione può essere anche oggettivamente limitata, ovvero il narratore si limiterà a raccontare ciò che sta accadendo oggettivamente senza filtrarlo con la personalità del protagonista. La conoscenza del personaggio da parte del lettore sarà quindi limitata. Quest’ultimo è lo stile solitamente utilizzato da Hemingway ma tipico anche del giornalismo.

Attenti ai verbi!

Indipendentemente dal tipo di focus che decidi di utilizzare, ricordati di descrivere sempre la storia raccontata con verbi in terza persona una volta che hai iniziato a scrivere il tuo lavoro > (singolare o plurale quando più persone eseguono la stessa azione contemporaneamente).

Presta attenzione anche ai tempi per garantire la continuità narrativa del tuo romanzo. Anche se la tua storia ha un unico protagonista principale, sforzati di creare personaggi secondari credibili e affronta la loro psicologia e personalità.

Usare la terza persona ha molti vantaggi, infatti ci permette di passare da un personaggio all’altro, di descrivere la storia, aggiungendo molti più dettagli e diversi punti di vista; per creare essenzialmente una trama molto più ricca e intricata. Il rovescio della medaglia, d’altra parte, viene dalla distanza che questo tipo di narrazione crea tra il narratore e la storia. La terza persona, in particolare, rischia di far sparire il pathos e di rendere meno coinvolto il lettore.

Suggerimenti

Non dimenticare mai:

  • Presta attenzione alla forma grammaticale. La terza persona non ti permette di usare il pronome “I”.

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Ayrıca bakınız: Come fare una presentazione in inglese? Ti aiutiamo noi!

  • Marcel Proust: Poetica
  • Antologia : il romanzo contemporaneo
  • “Black Tulip” di Dumas

Come scrivere un racconto: esempi

  • Come scrivere un breve storia scritta per bambini
  • Tema giocato, Traccia: Make Up a Short Detective Story
  • Fiaba di fantascienza di fantasia
  • Racconto spaventoso di fantasia: tema dell’orrore

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button