Come

▷ Coltivazione, Proprietà E Usi Della Pianta D’incenso

Ayrıca bakınız: Il legamento d&039amore? Spieghiamo di cosa si tratta – piacenzasera.it

In generale, apprezziamo l’incenso solo per il suo profumo intenso e avvolgente, sebbene in realtà sia una pianta aromatica dalle numerose virtù fitoterapiche, utilizzata sia nella medicina tradizionale che in erboristeria il la cucina è molto diffusa. Scopriamo tutte le proprietà e gli usi di questa erba perenne di origine tropicale.

Okuma: Come utilizzare le foglie di incenso

Ayrıca bakınız: Il legamento d&039amore? Spieghiamo di cosa si tratta – piacenzasera.it

Tradizionalmente si associa l’incenso solo a riti religiosi, ma da tempo immemorabile viene utilizzato anche per insaporire le pietanze, come ingrediente di unguenti e balsami nella medicina ayurvedica e non ultimo per fare repellenti contro zanzare e altri insetti fastidiosi.

Nella Bibbia ci sono vari riferimenti al profumo, a cominciare dalle prime tribù d’Israele che usarono il usare le foglie secche della pianta dell’incenso per l’incenso nei luoghi santi, alla storia di Gesù di Nazaret, che era popolato da numerose sostanze aromatiche come la mirra e l’incenso, portate in dono dai Re Magi.

La civiltà greca continuò la tradizione e arricchì notevolmente l’uso della pianta aromatica: per questo e nei templi venne sfruttata anche per scopi edonistici e decorativi, segnando la nascita delle prime corporazioni di farmacisti e profumieri , che commerciava incenso con l’Oriente mentre l’arbusto cresceva – e cresce ancora – nel Corno d’Africa e nello Yemen. Si tratta insomma di un arbusto perenne di origini antichissime e diffuso ancora oggi in molte zone.

Ayrıca bakınız: Il legamento d&039amore? Spieghiamo di cosa si tratta – piacenzasera.it

Proprietà e varietà della Pianta di incenso

La pianta di incenso – scientificamente nota come Plectranthus Coleoides – è una pianta sempreverde della famiglia della menta originaria delle regioni tropicali. Ha portamento cespuglioso, raggiunge spontaneamente una notevole altezza di quindici metri, e le sue foglie sono di colore verde chiaro con graziose strisce bianche lungo i bordi.

Ayrıca bakınız: Come iniziare la tesina: l’introduzione | Studenti.it

Il periodo di fioritura, che va da aprile ad agosto quando si verificano le giuste condizioni ambientali, produce piccoli fiori campanulati in spighe terminali di colore variabile dal bianco al viola pallido. Esistono molti tipi di incenso , ma le varietà più popolari da coltivare in casa sono quelle con foglie a forma di cuore con bordo seghettato e picciolo corto, entrambe imbrigliate per le loro virtù terapeutiche e per l’aspetto decorativo, con risultati di grande impatto estetico sia in giardino che sul balcone.

Attenzione però a non mischiare il Plectranthus con la Boswellia Carterii, pianta della famiglia delle Burseraceae che cresce nelle zone meridionali della penisola arabica e sulle coste dell’Africa orientale la si ottiene la resina utilizzata per produrre incenso profumato e oli essenziali. p>

Ayrıca bakınız: Il legamento d&039amore? Spieghiamo di cosa si tratta – piacenzasera.it

Coltivazione della pianta dell’incenso

La pianta di incenso è spesso utilizzata come pianta ornamentale in parchi e giardini per il bel colore del fogliame, che per la sua densità si presta anche alla formazione di siepi rampicanti. Coltivata, non presenta particolari esigenze e prospera bene anche in piccoli vasi da esterno a media profondità, predilige posizioni semiombreggiate ed è ben protetta dai venti freddi invernali. Accetta anche una potatura severa, dalla quale si riprende rapidamente, emettendo molti nuovi raggi laterali sui rami principali.

Poiché necessita di annaffiature frequenti per crescere vigorosamente durante i periodi estivi di forte siccità, si consiglia di piantarla in un terreno misto, leggero e ben drenato per evitare il rischio di marciume dell’apparato radicale che potrebbe essere fatale. Infatti il ​​disturbo più temuto è l’oidio – detta anche “malattia bianca” – che attacca la pianta, soprattutto quando l’umidità è elevata, provocando ingiallimento e morte delle foglie.

Più che la semina, sì, si consiglia la propagazione della pianta di incenso per talea apicale: prendi un ramo in alto, lungo circa 10-15 cm, e immergilo in acqua tiepida fino a quando non emergono nuove radici la base, per poi procedere al trapianto in giardino o in vaso. In alternativa si possono acquistare piante da vivaio, che hanno un prezzo modico.

Ayrıca bakınız: Il legamento d&039amore? Spieghiamo di cosa si tratta – piacenzasera.it

Bastoncini di incenso: proprietà e utilizza

Ayrıca bakınız: Come fare le treccine africane: tecniche e consigli

Una delle proprietà più apprezzate della pianta di incenso è l’incenso, grazie all’odore molto forte e pungente che emana dalle foglie Per essere un potente repellente naturale contro le zanzare.L’incenso antizanzare che si trova online e nei supermercati funziona in realtà secondo lo stesso principio che la natura sfrutta quando le piante vengono attaccate da parassiti e insetti, ovvero secernendo oli aromatici per respingerle. Per fare un insetticida incenso fatto in casa, basta raccogliere le foglie fresche e giovani della pianta (ricche di oli essenziali) e lasciarle appassire in un luogo buio e asciutto per una quindicina di giorni.

< Trascorso il tempo necessario, è sufficiente riporli in un apposito portaincenso o in una ciotola di legno con bordo alto e lasciarli bruciare lentamente per tenere lontani gli insetti dagli spazi esterni come balconi, terrazzi e giardini. Oltre all'efficace difesa "verde" contro le zanzare, questa soluzione è adatta anche per profumare gli ambienti e favorire il rilassamento psicofisico, soprattutto dopo un'intensa e stressante giornata di lavoro.

Oltre alla sua funzione insetticida, l’incenso può apportare notevoli benefici al nostro organismo, rivelandosi un prezioso alleato nella cura di numerosi problemi di salute. Viene utilizzato nella medicina ayurvedica fin dalla notte dei tempi e possiede potenti proprietà antibatteriche e antinfiammatorie che lo rendono un ottimo rimedio naturale per il trattamento di condizioni infiammatorie e croniche come la colite ulcerosa, il morbo di Crohn, l’asma bronchiale e la gotta.

Una volta accesi, i vapori rilasciati possono purificare l’aria della casa e neutralizzare germi e batteri nocivi. Secondo la filosofia dell’aromaterapia, inoltre, fornisce un effetto rilassante immediato, capace di rilassare il corpo e la mente, liberando le vie respiratorie grazie alle sue proprietà espettoranti e antisettiche.

L’olio essenziale di incenso può essere utilizzato anche come rimedio per lesioni e ferite cutanee, mentre le sue proprietà astringenti sono utilizzate in cosmesi per creare creme e sieri per combattere le rughe o per restringere i pori dilatati della pelle a tendenza acneica.

Inoltre, può essere utilizzato anche come olio da massaggio per alleviare dolori muscolari e fastidi causati dall’artrite reumatoide e come analgesico e analgesico per curare mal di testa, dolori mestruali e febbre. In cucina le foglie vengono utilizzate quasi esclusivamente per insaporire salse, brodi, aceti e piatti a base di pesce o carne, per conferire ai piatti un aroma appetitoso e renderli ancora più digeribili.

Ayrıca bakınız: Il legamento d&039amore? Spieghiamo di cosa si tratta – piacenzasera.it

Ayrıca bakınız: Il legamento d&039amore? Spieghiamo di cosa si tratta – piacenzasera.it

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button