Come

Come Disinfestare il Giardino dalle Zanzare | Bestprato

Per chi ama stare in giardino, l’estate può essere un grosso problema. Zanzare, moscerini, vespe, calabroni, falene e insetti volanti più o meno innocui, possono rendere inabitabile il giardino, il portico o il cortile.

Okuma: Come disinfestare il giardino dalle zanzare

Trascorrere una serata all’aria aperta può spesso essere esperienza scomoda, soprattutto nelle estati afose o quando in giardino vengono installate piscine fuori terra.

Anche le più semplici falciare il prato o potare una siepe può diventare un incubo sgradevole quando il giardino è infestato dalle zanzare.

Senza contare che le conseguenze delle punture di alcune specie di zanzare (es ) vespe o calabroni possono causare gravi irritazioni in individui sensibili e in alcuni casi anche causa dello shock anafilattico.

STRATEGIA NATURALE

Oggi è possibile evitare l’uso di insetticidi chimici perché anche la strategia naturale, se usata correttamente, è altrettanto potente di quella chimica, ma ha l’enorme vantaggio forte> di essere che non produce tossicità per l’uomo e apparentemente nessun inquinamento ambientale.

Come tutte le strategie realmente efficaci, funziona su due piani d’azione:

  • rovesciare la popolazione esistente
  • > il limite della comparsa di nuovi insetti

Vediamo punto per punto cosa si può fare tenendo conto del doppio piano d’azione.

DISINFESTAZIONE DELLE ZANZARE

L’insetticida naturale top di gamma contro le zanzare è il piretro. Il piretro è un estratto naturale ottenuto dai fiori di una pianta della famiglia delle margherite, il Tanacetum cinerariifolium.

Alcuni prodotti ad alta concentrazione di piretrine sono caratterizzati da una rapida azione da strong>forte effetto letale sia contro insetti volanti (mosche e zanzare, compresa la zanzara tigre) sia contro insetti striscianti (scarafaggi e formiche). Ricordiamo che il piretro è dannoso per le api, quindi va utilizzato solo in zone lontane dai fiori.

PIRETRINA PURA

Ayrıca bakınız: Pasqua: 10 modi per piegare i tovaglioli. – Fashion News Magazine

Un primo tipo a base di 100% piretrina (qui un esempio). Le proprietà di questi prodotti consentono l’utilizzo anche in ambienti delicati come il giardino, l’orto, il cortile e i terrazzi.

Questa è la soluzione giusta per > riordinando velocemente un’area del giardino destinata ai giochi dei bambini, al relax o ad una cena all’aperto. L’applicazione è molto semplice:Prendere il prodotto, diluirlo in acqua e spruzzare con una normale pompa a spruzzo.

ADDITIVO PIRETRINICO

La seconda tipologia di prodotto ha un effetto più duraturo ma non è naturale al 100%. Alle piretrine vengono aggiunti due composti che aumentano la shelf life del prodotto (ecco un esempio). Si tratta di prodotti utilizzati ad esempio nelle siepi, nei muri umidi e nelle zone della casa più infestate ma meno frequentate. L’applicazione avviene sempre diluendo il prodotto in acqua e nebulizzandolo con una pompa.

NEEM OIL

Se il problema della zanzara si manifesta nelle zone fiorite frequentato dalle api si consiglia di utilizzare prodotti a base di olio di neem, più delicato e meno potente del piretro ma abbastanza efficace nel respingere gli insetti ma poco dannoso per le api .

Quando si utilizza l’olio di neem, è molto importante ripetere il trattamento per due o tre giorni consecutivi spruzzando dopo il tramonto. È altrettanto importante utilizzare la giusta concentrazione:

  • Sciogliere 20 ml di olio di neem concentrato (come questo) in 1 litro d’acqua

L’olio essere leggermente idrosolubile, alla soluzione si possono aggiungere 5 grammi di sapone di potassio morbido (come questo) o 3 ml di polisorbato 80 (qui un esempio).

VESPE E CALABRONI

Nelle vespe e nei calabroni le piretrine sono meno efficaci, quindi una soluzione pratica ed efficace basata sul semplice utilizzo di trappole che vengono attaccate appese a un albero e riempito con liquido zuccherato (ecco un esempio).

Se il problema è legato al nido di vespe o calabroni, è possibile intervenire con una schiuma speciale (come questa) spruzzata all’interno del nido da una cassaforte distanza . La schiuma avvolge il nido e permette di rimuoverlo senza il rischio di essere punto.

PREVENIRE È MEGLIO CHE CURARE!

Qualsiasi strategia, naturale o chimica che sia, è destinata a fallire nel lungo periodo se non agiamo anche preventivamente, ovvero limitiamo la riproduzione degli insetti strong> stato larvale per prevenire lo sviluppo di altri insetti.

Ayrıca bakınız: Come pulire un divano in tessuto

AZIONE SULLA LARVA

per ridurre la riproduzione di zanzare e insetti volanti, prodotti microbiologici a base di Bacillus thuringiensis. È un prodotto naturale, efficace contro le larve di tutte le specie di zanzara, compresa la zanzara tigre.

Il bello è che può essere utilizzato anche in presenza di animali domestici, pesci e altri organismi non bersaglio. Infine, un dettaglio interessante, l’acqua nella soluzione può essere utilizzata per l’irrigazione delle piante!

Bacillus thuringiensis è disponibile in pratiche compresse da sciogliere in acqua > ( ecco un esempio) e spruzzare nelle zone umide o mettere nelle fogne, pozzi, sottovasi e in tutte le zone con ristagno d’acqua. Può essere utilizzato anche in stagni, pozzi e cisterne.

Un secondo prodotto, 100% naturale, è il Merhizium anisopliae, spesso utilizzato insieme a Beauveria bassiana . Si tratta di due microrganismi parassiti di molte specie di zanzare e larve di insetti, ma del tutto innocui per l’uomo (ecco un esempio):

Metarhizium anisopliae e Beauveria bassiana si useranno diluiti con acqua e spruzzati su piante, siepi e punti umidi

Per tenere le zanzare lontane da casa, giardino, terrazzo, balcone o davanzale, puoi usare delle perle di gel a base naturale miscela di oli essenziali di citronella utilizza che hanno un odore particolarmente sgradevole zanzare che perdono l’abitudine di visitare gli ambienti trattati.

Si consiglia di posizionare venti palline come questa in uno o più contenitori o piattini di plastica e cercare di coprire il più possibile lo spazio da proteggere. Le palline possono essere utilizzate anche direttamente in orti, piccole aree con ristagno, prati e altre aree che vengono irrigate durante i mesi estivi.

Piante repellenti

Un modo per aiutare a rimuovere le zanzare è quello di piantare a terra o in vaso per riprodursi che hanno un elevata resistenza. Tra i più forti ci sono:

  • Basilico
  • Rosmarino
  • Menta
  • Lavanda
  • Calendula
  • melissa

Pipistrelli

I pipistrelli sono uccelli molto utili perché si nutrono di insetti volanti. Collocando dei ripari in giardino (come questo) è possibile aumentarne la presenza e quindi controllare gli insetti in modo naturale.

Repellente per zanzare

Infine, parlando di repellenti per zanzare da applicare sul corpo e sulla pelle, ne esistono tre tipi a seconda al grado di “naturalità” dei prodotti. La loro potenza, potenza e durata variano a seconda del ingrediente attivo utilizzato:

Ayrıca bakınız: Il Biodiesel fatto in casa

  • Icaridina (non naturale, esempio: Autan Tropical)
  • Eucalyptus citriodora (naturale, esempio: autan botanico)

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button