Come

Sangue dal naso (epistassi): cause e rimedi

Introduzione

Un episodio di epistassi può essere piuttosto impressionante, ma di solito non è associato a nulla di veramente preoccupante; È un fenomeno relativamente comune, soprattutto nei bambini, e nella maggior parte dei casi può essere trattato efficacemente a casa.

Durante l’epistassi, il sangue può fuoriuscire da una o entrambe le narici, può essere abbondante o scarso e la condizione può durare da pochi secondi a 10 minuti o più.

Okuma: Come far uscire il sangue dal naso

Il nome che probabilmente sentirai quando il tuo medico fa riferimento all’epistassi è epistassi (dal greco epistassi, o gocce).

Cause

L’interno del naso è pieno di piccoli vasi particolarmente sensibili che possono scoppiare e sanguinare con relativa facilità.

Le cause comuni di epistassi sono:

  • pizzicarsi il naso,
  • soffiarsi molto forte il naso,
  • trauma al naso (non necessariamente con rottura),
  • infezioni locali (raffreddore e sinusite),
  • colpo di calore,
  • sbalzi di umidità o temperatura che rendono l’interno del naso secco e screpolato.

Occupazione Asional, l’emorragia può provenire da vasi profondi all’interno del naso, che è il risultato di un

  • colpo alla testa,
  • un recente intervento chirurgico nasale,
  • possono essere arterie indurite (aterosclerosi).

Fattori di rischio

Le epistassi sono molto comuni e si verificano occasionalmente nella maggior parte delle persone.

Chiunque può essere soggetto a epistassi, anche se si verifica più comunemente in:

  • bambini di età compresa tra due e dieci anni,
  • pressione alta ,
  • Anziani,
  • Donne in gravidanza (anche se spesso questo non è considerato patologico),
  • Persone in trattamento con aspirina, cardioaspirina o anticoagulanti come Coumadin,
  • Persone con disturbi della coagulazione del sangue come l’emofilia.

Il sanguinamento può anche essere particolarmente intenso e/o durare più a lungo se stai assumendo anticoagulanti o hai un disturbo della coagulazione o la pressione alta.

Cosa fare?

Ayrıca bakınız: Aggiungere, modificare o rimuovere barre di errore in un grafico

Per fermare l’epistassi:

  1. Siediti e pizzica delicatamente la parte morbida del naso appena sopra le narici, per almeno 10-15 minuti.
  2. Piersi in avanti (in avanti, NON indietro!) e respirare attraverso la bocca in modo che il sangue dal naso provenga dalla gola (un’eccessiva deglutizione di sangue attiverebbe il riflesso del vomito).
  3. Metti una bustina di gelato o di verdure surgelate sul ponte del naso coperto da un tovagliolo.
  4. Siediti dritto invece di sdraiarti per ridurre la pressione nei vasi arteriosi del naso e questo può arginare ulteriormente l’emorragia.

Se l’emorragia si interrompe, tu di solito non è necessario consultare un medico, in altri casi è necessario un ulteriore trattamento ambulatoriale o ospedaliero.

Rivolgiti al tuo medico se…

Rivolgiti al tuo medico o guardia medica:

  • Se stai usando farmaci anticoagulanti come Coumadin (warfarin) o hai un disturbo emorragico come l’emofilia e l’emorragia non si ferma.
  • In presenza di sintomi di anemia come
    • palpitazioni,
    • respiro corto,
    • capogiri
    • e pallore.
  • In un bambino di età inferiore a 2 anni con epistassi.
  • Per episodi ricorrenti di epistassi.

Fatti portare al pronto soccorso più vicino o chiama il 112 (numero di emergenza uniforme):

  • se l’emorragia dura più di 20 minuti,
  • in caso di sanguinamento massiccio e grave perdita di sangue,
  • se ha difficoltà a respirare,
  • se vomita dopo aver ingerito grandi quantità di sangue,
  • se l’epistassi è il risultato di un grave trauma, ad esempio un incidente stradale.

Complicazioni

L’epistassi di solito non è un problema serio o una preoccupazione, tuttavia emorragie frequenti o eccessive possono essere sintomi di gravi problemi di salute come ipertensione o disturbi emorragici che devono essere presi in considerazione e controllati.

Un sanguinamento eccessivo per un lungo periodo di tempo può anche portare a ulteriori complicazioni come l’anemia.

Se il medico sospetta che l’emorragia dal naso sia causata da un problema significativo, può chiedere consiglio a uno specialista dell’orecchio, del naso e della gola.

Rimedi e trattamento

Per un paziente con epistassi, il medico tenterà di determinare la gravità e la possibile causa.Ciò potrebbe richiedere l’esame dell’interno del naso, la misurazione della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, l’esecuzione di esami del sangue e l’identificazione di altri sintomi.

Le due procedure principali che possono essere utilizzate in clinica o in ospedale per fermare l’epistassi sono

  • Bruciore
  • e Tampone nasale.

Bruciore

Ayrıca bakınız: Cosa mettere in valigia? Lista indispensabili ⭐️

Se il medico è in grado di individuare la fonte dell’emorragia, può eseguire un’operazione minore, il cauterio, per chiudere il vaso sanguinante.

Questo intervento viene solitamente eseguito utilizzando un bastoncino con una sostanza chimica chiamata nitrato d’argento: il naso viene intorpidito con uno spray anestetico locale e il bastoncino di nitrato d’argento viene tenuto a contatto con la sede dell’emorragia per circa 10 secondi.

Tampone nasale

Se l’ustione non è efficace o il medico non è in grado di identificare uno specifico punto di sanguinamento, può essere necessario tamponare l’epistassi con garze o speciali tamponi che bloccano il flusso sanguigno esercitando pressione suggerito applicare alla fonte di sanguinamento.

Il tampone viene solitamente applicato dopo che un anestetico è stato spruzzato nel naso. La garza o il tampone spesso devono essere tenuti in posizione per 24-48 ore prima di essere rimossi dagli operatori sanitari. Il ricovero è generalmente richiesto durante la permanenza del tampone per monitorare le sue condizioni.

Altre terapie

Se questi trattamenti non aiutano, potrebbe essere necessario consultare uno specialista dell’orecchio, del naso e della gola.

Altre terapie

p>

Altri trattamenti applicabili in ospedale sono:

  • Elettrocauterizzazione , ovvero il applicazione di corrente elettrica lungo un filo per cauterizzare i vasi sanguigni da cui ha origine l’emorragia
  • Trasfusioni di sangue , una procedura per sostituire il sangue perso
  • Acido tranexamico (Ugurol, Tranex), un farmaco che può aiutare a ridurre l’emorragia favorendo la coagulazione del sangue,
  • tamponamento in anestesia generale , cioè viene applicato il tampone nasale al paziente in anestesia generale,
  • Legatura, si tratta di un’operazione che utilizza piccoli strumenti per legare i vasi sanguinanti nel dorso del naso.

Guarigione

Una volta che l’emorragia si è fermata, dovresti seguire i suggerimenti seguenti per ridurre il rischio di recidiva e possibili infezioni:

  1. Evita di soffiarti il ​​naso, pizzicarti il ​​naso, sollevare pesi, sforzarti, sdraiarti e bere alcolici o bevande calde per 24 ore,
  2. non rimuovere tutte le croste dal naso; può essere scomodo, ma è un aspetto fondamentale del processo di guarigione,
  3. se è necessario starnutire, prova ad aprire la bocca per alleviare la pressione nasale,
  4. Evita le persone con tosse e raffreddori per evitare il contagio.

Se l’emorragia viene trattata in un ambulatorio o in un ospedale, il medico può prescrivere una crema nasale antisettica una volta che l’emorragia è cessata. La crema deve essere applicata nelle narici più volte al giorno per almeno due settimane per prevenire ulteriori sanguinamenti.

Se il naso ricomincia a sanguinare, segui le istruzioni di primo soccorso sopra e consulta un medico se l’emorragia dal naso non si ferma

Ayrıca bakınız: BOLLA DI RESO – MODELLO E GUIDA ALLA COMPILAZIONE

Prevenzione

  1. Mantenere umida la mucosa nasale . Applicare vaselina o pomata antibiotica (bacitracina, neosporina) in modo sottile e leggero con un batuffolo di cotone tre volte al giorno, soprattutto nei mesi più freddi quando l’aria è secca. Uno spray nasale salino può anche aiutare a mantenere umide le mucose nasali secche.
  2. Mantieni le unghie dei bambini corte. Le unghie corte impediscono loro di pizzicarsi il naso.
  3. Utilizzo di un umidificatore . Questo dispositivo contrasta gli effetti dell’aria secca aggiungendo umidità all’aria.

Fonti e riferimenti

  • NHS con licenza OGL
  • NIH
  • Mayo Clinic

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button