Come

Come pulire l&039argento – Fatto in casa da Benedetta

La pulizia dell’argento è un’attività noiosa. Ci vuole tempo e forza muscolare, ma alla fine il risultato è soddisfacente. Quando le tue belle posate o gioielli in argento brillano in uno specchio, l’effetto è piacevole e sorprendente.

L’argento, ancor più dell’oro, tende ad ossidarsi e scurirsi, perdendo completamente il suo fascino. Piccola guida alla pulizia dell’argento: rimedi naturali e trucchi per ritrovare la bellezza delle posate d’argento senza troppa fatica.

Okuma: Come pulire l argento annerito in modo naturale

Ayrıca bakınız: Come costruire un go kart fai da te – Bricoportale

Per pulire l’argento, avrai bisogno di un paio di guanti robusti, bicarbonato di sodio, dentifricio, limone e panni morbidi, detersivo per piatti, sale, acqua e acqua bollente per le patate. Niente paura: è un falso mito che l’acqua rovini l’argento, se lo fa significa che è un metallo o una lega, non argento del 19° o 20° secolo (usato per posate e gioielli). Nota: utilizzare acqua calda o tiepida, mai fredda in quanto lascia aloni. Per le posate è preferibile l’acqua demineralizzata. Qualunque metodo tu scelga, usa sempre un panno di cotone 100% per lucidare l’argento. C’è anche chi usa uno strofinaccio imbevuto di latte e succo di limone.

Pulire l’argento con il bicarbonato di sodio

Esaminiamo ora insieme i vari rimedi casalinghi. Il bicarbonato di sodio è essenziale per riportare l’argento annerito al suo nuovo splendore. Versatile, semplice ed efficace. Esercita un effetto leggermente abrasivo senza intaccare la superficie del metallo prezioso. Fai questo: indossa i guanti e prepara una pasta non liquida di bicarbonato di sodio e acqua. Applicare questa “crema” con un panno di pelle o di lino e strofinare fino a quando le macchie di ossidazione scompaiono. Sciacquare bene e asciugare i pezzi singolarmente con un panno morbido. Spremere delicatamente per rimuovere eventuali residui o gocce d’acqua.

Pulisci l’argento annerito

Per l’argento molto annerito, segui una procedura diversa. Foderare un contenitore di vetro o Pyrex con un foglio di alluminio, come quello usato per il cibo, e riempire con acqua bollente. Aggiungere due cucchiai di bicarbonato di sodio e un cucchiaio di sale grosso per ogni litro. Immergi gli oggetti e lasciali in ammollo. Controllare che l’argento sia a contatto con l’alluminio. Viene avviato un processo noto come elettrolisi, che rimuove l’ossido superficiale, lo sporco e la polvere dalle posate. Sciacquare e asciugare accuratamente dopo un’ora. Il tuo argento brillerà in modo uniforme. Puoi fare la stessa procedura solo con sale grosso, senza bicarbonato di sodio sul fondo.

Altri metodi

Ayrıca bakınız: Eliminare le macchie sul viso con metodi naturali, ecco come

Diamo un’occhiata ad altri metodi per pulire l’argento. Sempre indossando i guanti puoi usare il dentifricio che staccherà il nero/verde dal metallo prezioso. Stendere su tutto l’oggetto (con il dito o una spugna), strofinare delicatamente per almeno 5 minuti, risciacquare e asciugare accuratamente con il solito panno morbido. Questo sistema è adatto per oggetti piccoli o lineari. Invece di una spugna, puoi usare uno spazzolino a setole morbide. Un antico rimedio utilizza l’acqua di cottura delle patate. Non ci credi? Ti sbagli e ti spiego perché. Mentre le patate cuociono, rilasciano amido nell’acqua e questo elemento lucida l’argento. Immergi gli oggetti nell’acqua di cottura per un’ora, quindi strofinali con un panno morbido o uno spazzolino da denti per assicurarti di aver rimosso le gocce d’acqua. Ad un certo punto le posate brilleranno.

Ci sono alcuni strani modi per pulire l’argento che sono sorprendentemente efficaci. Ad esempio la birra. Riempi una ciotola con questa bevanda e lascia in ammollo l’argento per una notte. Risciacquare bene al mattino e lucidare con un panno scamosciato o 100% cotone. Sei un fumatore o hai un caminetto? Allora fermati! Non buttare via la cenere, basta setacciarla e aggiungere acqua fino ad ottenere un impasto morbido che puoi usare per strofinare le cose. Puoi anche usare un batuffolo di cotone. In questo caso, aggiungete alla pasta di cenere qualche goccia di succo di limone. Sciacquare e asciugare.

Naturalmente nei negozi troverai paste, creme, spray, vasetti con liquidi e cestini per immersione. Scegli con attenzione perché non tutti i marchi mantengono ciò che promettono. Inoltre, questi prodotti sono aggressivi nei confronti dell’argento e degli inquinanti. Ricorda di indossare sempre i guanti poiché le sostanze chimiche coinvolte tendono ad irritare la pelle. Buon lavoro!

Ayrıca bakınız: Come combattere la RITENZIONE IDRICA: 3 pratici trucchi di cui non farai più a meno | Il Blog di Medìs | Medìs Centro Clinico

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button