Come

Cistite: cos&039è, come riconoscerla, come prevenirla e curarla

La cistite è una malattia della vescica che può manifestarsi in diverse forme. L’urologo spiega quali sono le più importanti e come distinguerle.

La cistite è una malattia vescicale molto fastidiosa che colpisce principalmente le donne e può essere di origine batterica o di altra natura.

p>

Non è sempre facile da rilevare , quindi è importante affidarsi a uno specialista che possa consigliare i test più appropriati.

Ma come puoi trattarlo? Si può prevenire? abbiamo il dott Maurizio Cremona, Responsabile del Dipartimento di Urologia dell’Istituto Clinico Sant’Ambrogio ha chiesto:

Okuma: Come viene la cistite alle donne

Le cause della cistite

“Batterica o non, la cistite colpisce le donne in proporzione 4 a 1 più forte degli uomini“, spiega la dott.ssa Cremona.

Cistite nelle donne

“Nelle donne la causa principale è la vicinanza all’uretra meato (cioè il dotto urinario) sulla mucosa vaginale (nelle donne) e anche sull’intestino

Di conseguenza, un migrazione batterica dal tratto genitale o intestinale lungo l’uretra alla vescica. È più comune nelle donne perché l’uretra della donna è di circa 3 cm“, spiega il medico.

Cistite negli uomini

” Negli uomini è l’uretra non è solo 12-15 cm di lunghezza, ma è anche protetto dai succhi prostatici acidi, che hanno una funzione antibatterica.

Questo lo rende Più difficile per i batteri attecchire , poiché emanano dall’esterno (ano). D’altra parte, è più facile sviluppare più prostatite che cistite.”

Le cause della cistite batterica

A volte la cistite batterica può essere associata a una diminuzione degli anticorpi. Nelle donne con cistite è stata evidenziata una riduzione delle IgA, anticorpi presenti nella vescica.

A volte i batteri sono particolarmente aggressivi o diffusivo / strong> causa cistite ricorrente.

Cattive abitudini che promuovono la cistite

Ma ci sono fattori che contribuiscono allo sviluppo della cistite?

Cattive abitudini come Lo svuotamento raro della vescica può favorire questo disturbo: se viene svuotato troppo di rado, si accumulano molte urine e molti batteri, il che favorisce l’insorgenza di infezioni.

>

Al contrario, lo svuotamento frequente della vescica può essere un meccanismo protettivo; Per questo è importante bere molta acqua in modo da diluire il più possibile l’urina espellendo i batteri – aggiunge l’esperto -.

Ayrıca bakınız: Bonus 200 euro a chi spetta e come ottenerlo

Altri fattori sfavorevoli sono : p>

  • uso prolungato di biancheria intima;
  • Mantieni i costumi da bagno bagnati;
  • Igiene intima scarsa o scorretta”.

Cistite acuta e cronica: quali sono le differenze?

La cistite può manifestarsi in due forme:

  • Acuto: è caratteristico perché i sintomi consistono principalmente in problemi di minzione , in particolare:
    • Bruciore durante la minzione
    • Costante necessità di svuotare la vescica

Nei casi più importanti compare anche il sangue le urine e stiamo parlando di cistite emorragica. Si tratta quindi di una condizione acuta, grave; raramente, con la cistite acuta, si verificano anche episodi di febbre.

  • Cronico: è difficile da diagnosticare e curare perché non ci sono particolari cambiamenti che lo caratterizzano e spesso sono necessarie indagine approfondita per ottenere un D diagnosticare.

Cistite cronica e depressione: connessione e rimedi

La cistite cronica può essere causata anche da abbassamento dell’umore o da un reale Depressione causata; in questi casi la terapia fa riferimento a antidepressivi che consentono ottimi risultati; o un altro tipo di terapia consiste nell’instillare nella vescica sostanze come l’acido ialuronico. In casi estremi, il trattamento chirurgico può aumentare la capacità della vescica o, nel peggiore dei casi, la vescica può essere rimossa.

Le cause della cistite non batterica

“La cistite non batterica può essere causata da miceti (funghi) o da parassiti, ma può anche essere causata da agenti fisici come la radioterapia strong>: le radiazioni che danneggiano il rivestimento della vescica possono causare quella che è nota come cistite attinica o da radiazioni – afferma il dott.Cremona –

Vi sono anche infezioni vescicali non batteriche dovute a chemioterapia somministrata per instillazione nella vescica (es. mitomicina, epirubicina); Anche immunoterapici come BCG (bacillus di Calmette-Guerin) possono causare cistite per irritazione.

Altri tipi non batterici possono includere:

Cistite postcoitale o della luna di miele (cistite della luna di miele), che si verifica a seguito di rapporti sessuali eccessivamente intensi.

Cistite da raffreddore (o comune cistite da raffreddore), che si manifesta a causa delle basse temperature che provocano irritazione e infiammazione della vescica.

Interstiziale cistite, di natura cronica, che comprende tutta la sintomatologia della cistite classica, ma ha una durata superiore ai 6 mesi e non risponde ai trattamenti convenzionali”. C’è molta confusione da parte delle donne quando si tratta di identificare la cistite; Per questo motivo, la presenza di problemi urinari è essenziale per arrivare a questa diagnosi.

“Altri tipi di sintomi, come disagio a vescica vuota o difficoltà a mantenere una posizione seduta, possono essere correlati ad altre patologie come le emorroidi e colite cronica o sindrome dell’intestino irritabile.

La sindrome dell’intestino irritabile viene facilmente e frequentemente confusa con la cistite, poiché provoca non solo dolore addominale vicino alla vescica > ma anche minzione frequente – afferma -.

Ayrıca bakınız: L&039integrazione economica dei migranti in Italia – Openpolis

La vulvo-vaginite – sottolinea l’urologo – può anche simulare un’infezione alla vescica perché provoca bruciore urinario e minzione frequente, nel qual caso l’urina trabocca dalla mucosa vaginale infiammata e provoca una sensazione di bruciore.

Tuttavia, la sindrome dell’intestino irritabile rimane la malattia più facilmente confondibile con la cistite.”

L’urinocoltura: il primo passo verso una corretta diagnosi

Più adatto È prima di tutto la urinocoltura. Farlo bene è importante se non vuoi rischiare risultati alterati.

Per raccogliere le urine

In un contenitore sterile reperibile tranquillamente in farmacia, il paziente deve effettuare il secondo raggio del raccogliere le prime urine del mattino ; perché il primo svolge la funzione di “pulire” la strada dai batteri che potrebbero contaminare il liquido.

Gli altri esami

“Nel caso della cistite più importante – spiega il medico – come B. emorragico, ulteriori indagini, ad es. B. cistoscopia ambulatoriale; si può osservare se ci sono alterazioni delle pareti, se la vescica è dilatata e se non si sta svuotando completamente.

L’ecografia vescicale, esame molto semplice, permette anche di rilevare problemi vescicali che possono favorire la comparsa di cistite.

Cistite interstiziale, invece, richiede cistoscopie con biopsie per indagare alcune alterazioni tipiche di questa forma di cistite”.

Trattamento

Se i risultati dei test danno un valore compreso tra e 100.000 CFU/ml sopra si può parlare di infezione.

«Di solito – come la conclusione di Cremona – si prescrivono antibiotici ad ampio spettro, ma se la cistite non guarisce, a quel punto si ricorre all’antibiogramma (ABG); In questo caso, i batteri vengono confrontati con i diversi antibiotici.

Il batterio può infatti essere resistente o sensibile a questo tipo di antibiotico ed è così che si può scegliere il farmaco più appropriato”.

Rimedi e consigli utili per un buon controllo della vescica

h2>

I seguenti rimedi possono essere utilizzati per limitare la cistite:

Ayrıca bakınız: Come conquistare una Bilancia e vivere una favola d&039amore – Donna Moderna

  • Bere almeno 1,5-2 litri di liquidi al giorno (acqua, tisane, camomilla ) Se bevi molto, la tua urina sarà molto leggera, quasi trasparente;
  • Mangia molta frutta e verdura perché aumentano la produzione di urina;
  • assicurati di averne una Adeguata igiene , evitando detersivi troppo aggressivi intimamente, che possono alterare le difese naturali, meglio usare sapone neutro del tipo usato per bambini e risciacquare abbondantemente con acqua;
  • usa biancheria intima realizzata con tessuti naturali (come il cotone). g materiali sintetici che potrebbero causare irritazione;
  • utili anche integratori alimentari come quelli contenenti mirtillo, veri e propri antinfiammatori naturali che possono aiutare a mantenere pulite le vie urinarie;
  • per mantenere un’attività sessuale sana e sicura.

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button